ARANCE E SCORZETTE CANDITE

FETTE DI ARANCIA CANDITE
Arance Candite

Le mie arance candite che utilizzerò prossimamente per decorare  miei Struffoli
Un paio di arance bio a buccia sottile
Zucchero
Un cucchiaio di miele
acqua
In un tegame anti-aderente largo mettete una tazza e mezza di acqua e una tazza di zucchero e un cucchiaio di miele , portate a bollore , sciogliete lo zucchero ed immergeteci le fette di arancia.
Fate bollire per 15 minuti in modo sostenuto,girate di tanto in tanto le fette
poi alzatele arance dal liquido e lasciate il succo a bollire per oltre mezz’ora a fuoco medio.
 Il liquido deve prendere la consistenza di uno sciroppo.
Immergete nuovamente le arance e fate bollire ancora 5 minuti rigirate  le fette  due tre volte.
Acora calde riponetele nei vassoi possibilmente di vetro.

Per lo sciroppo restante, versatelo in un contenitore di vetro, può essere utilizzato per altri piatti ha sapore di arancia fresca es :

  1. Torta di arance – pan di spagna bagnato con lo sciroppo e decorato con le stesse fette candite 

  2. e marmellata

  3. Una bibita sana per bimbi, provate con un poco di sciroppo in mezzo bicchiere di acqua fresca.

  4. Per accompagnare l’arrosto, un insolito e gradevole accostamento


*******************************************************************************

Scorzette di Arancia Candite

SCORZETTE DI ARANCIA CANDITE

  • 5 arance grandissime (circa 1,8 kg)
  • 450 g di zucchero + quello per rotolarci le scorzette
  • 750 g acqua


Servono arance grosse e con la scorza spessa. Si tagliano in modo che parte della polpa rimanga attaccata alla scorza.

Nella quarta foto si vede la prima arancia tagliata. La scorza ci serve per fare i canditi, il cubo di arancia ce lo mangiamo così oppure, come ho fatto io, si può condire come un’insalata.


Si tagliano le scorze a strisce e si mettono in una pentola, coperte di acqua fredda e si portano a bollore sul fuoco.

Dopo 5/7′ di bollitura si scolano, si butta l’acqua, si coprono nuovamente con acqua fredda e si riportano a bollore.

Si ripete questa bollitura per altre due volte (si bollono 3 volte in totale).

Questo serve a far perdere l’amaro alla buccia.

Si scolano.


Ho fatto sciogliere lo zucchero nell’acqua in due teglie da forno.

Ho disposto le scorzette in un solo strato e ho lasciato sul fuoco, senza toccarle, finché avranno assorbito tutto lo sciroppo (circa un ora e mezza). 

Solo verso la fine dobbiamo stare attente perché lo zucchero tende a caramellare.
Si tolgono ad una ad una, si rotolano nello zucchero semolato e si mettono ad asciugare su delle gratelle anche per due giorni.

Fare attenzione perché potrebbero gocciolare. Io ho messo una tovaglia di plastica, ho appoggiato sopra dei fogli di carta da cucina e sopra tutto ho posato le gratelle con
le scorze

Si mangiano così o si usano al posto dei canditi e secondo me sono anche più buone perché conservano il sapore concentrato delle arance.
Se si vogliono ricoprire con il cioccolato non importa passarle nello zucchero.
Si possono anche congelare in piccole dosi per averle pronte per farci qualche dolce.

Si conservano in scatole di latta, divise da carta forno o in barattoli di vetro ma fare attenzione che si siano asciugate bene prima di chiuderle.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...