Crostata con Crema di Ricotta e Marmellata di Ciliege

Crostata con Crema di Ricotta e Marmellata di Ciliege


La crostata per molti è il dolce dell’infanzia.
A lei si legano i ricordi dei momenti di festa e delle ore più liete della nostra vita. Un dolce semplice e buono a cui non si riesce a resistere. Ma qual è la sua origine? Cercando un po’ nel web, con mia grande sorpresa, ho scoperto che la crostata è forse uno dei dolci più antichi della cucina italiana. Il tutto nasce da una leggenda che racconta “… di un rito pagano in onore della sirena Partenope, che si dice fosse innamorata di Ulisse ma lui la rifiutò ed ella per il dolore si uccise e dove ella morì sorge Castel dell’Ovo. Infatti, Partenope aveva stabilito la sua dimora nel golfo di Napoli, e ad ogni primavera risorgeva dalle acque ed allietava le popolazioni del luogo col suo canto. Gli abitanti, per ringraziarla, decisero di farle dono delle cose più preziose che avessero. Incaricarono sette fanciulle di consegnare i doni, tutti simbolicamente rappresentativi: la farina (forza e ricchezza), ricotta (lavoro e frutto), uova (rinnovamento della vita), grano tenero bollito nel latte (a simbolo dei due regni), l’acqua di fiori d’arancio (simboleggiante il ringraziamento della natura), le spezie (rappresentanti i popoli lontani) e lo zucchero (simbolo della dolcezza del canto di partenope). La leggenda si conclude con Partenope che pone i doni ricevuti ai piedi degli dei, i quali apprezzando, le restituiscono il dolce. A quel punto la sirena, contenta dell’apprezzamento anziché mangiarlo, lo dona agli abitanti che avevano mostrato tanta generosità”. In realtà, come molti di voi avranno intutito, la leggenda parla della “pastiera” (tra i doni che la sirena aveva ricevuto c’erano, infatti, la ricotta e il grano) dolce tipico della tradizione partenopea, ma la crostata ha con la pastiera molti punti di contatto. Ad esempio entrambe sono a base di pasta frolla. Tuttavia la crostata può essere farcita in vari modi (marmellata, crema, cioccolato, ecc…), dipende dai gusti e dalla fantasia di chi la prepara.

Ingredienti (dose per una tortiera rotonda di 26 cm)
Per la pasta frolla:
350 g farina 00
180 g burro
150 g zucchero
3 tuorli
Vanillina
1/2  bustina di lievito per dolci
q.b. buccia grattugiata di  limone o arancia
1 pizzico di sale
Per la crema di ricotta al limone:
Ingredienti :
400 gr. ricotta di mucca fresca asciutta
2 uova intere piccole freschissime a temperatura ambiente
1 tuorlo
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina
200 gr. zucchero
Per aromatizzare potete usare:
scorza grattugiata di limone oppure
scorza grattugiata di arancia oppure
un pizzico di cannella in polvere
o limoncello.
Preparazione della frolla
Farina setacciata e un pizzico di sale a fontana,  al centro mettete le uova, lo zucchero ,burro a pezzetti  vanillina scorza d’arancia o limone, mezza bustina di lievito, lavorare con le dita gli ingredienti  messi al centro e poi incorporate velocemente la farina intorno . lavorare velocemente l’impasto fino a ottenere un panetto omogeneo, avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare per due ore in frigorifero.
Preparazione della Crema di Ricotta
Nella planetaria o con  uno sbattitore lavorate il tuorlo e le uova intere con tutto lo zucchero
fino ad ottenere un composto bello spumoso;
Aggiungere, senza fermare lo sbattitore, la ricotta asciutta  un po’ per volta, e infine l’aroma
che avete deciso di utilizzare io ho messo aroma di limone non avevo altro al momento
ma solitamente  uso il limoncello  e la scorza grattugiata di un limone
lavorate bene il tutto, la crema dovrà risultare bella densa e gonfia  come panna montata.
Preparazione  della Crostata
Dopo il riposo  in frigo della pasta frolla ,stenderla con il mattarello a circa 4mm di spessore,
foderare uno stampo con carta da forno,
( Un consiglio , quando foderate gli stampi per le crostate che sono solide dividete la carta in due parti sovrapponendole al centro di un centimetro , la toglierete più facilmente senza dover rivoltare la crostata,basta tirarla prima da un lato e poi dall’altro)
Adagiate la pasta frolla nello stampo foderato e  punzecchiare il  fondo con i rebbi di una forchetta.
Prendete un po’ di  marmellata di ciliegie, diluitela con un po’ d’acqua se è troppo densa e spennellate leggermente il fondo ,aggiungete la crema di ricotta, livellatela e mettete la marmellata di ciliege con un cucchino piccolo da The, cercando di affondarla un po’ nella crema a distanza di 5 cm l’uno dall’altro poiché col calore del forno si scioglie e si espande. Coprite con poche striscioline di pasta frolla , lasciando ampi spazi e decorate come più vi piace.
Io ho usato uno stampino per biscotti a fiore.
Terminata la decorazione  spolverate  leggermente con un po’ di zucchero.
Cuocere in forno a 170° C per circa 20- 25 minuti, finchè la pasta frolla sia dorata .
Lasciar raffreddare completamente  e  togliete la carta da forno e lucidare la crostata con un po’ di marmellata sciolta a caldo con un cucchiaio si acqua, io ho sempre della marmellata di albicocche in frigo che uso per lucidare dolci e crostate.

Crostata con Crema di Ricotta e Marmellata di Ciliege
Preparatela  con un giorno d’anticipo ,è più buona il giorno dopo, riponetela in un contenitore per dolci con coperchio oppure  avvolgetela nella carta da pasticceria così non secca .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...